Skullbreaker challenge, la pericolosa sfida che spopola su TikTok

20-Feb-2020  
  • Skullbreaker challenge

Le challenge di TikTok sono un modo per mettersi alla prova ed entrare in contatto col resto della community, riproponendo lo stesso stacchetto, cimentandosi con lo stesso doppiaggio, eseguendo la stessa sfida. Tempo fa gettonatissima era quella della sedia, ad esempio.

Ma questo mettersi alla prova non sempre ha i connotati innocui e giocosi con cui bisognerebbe approcciarsi a un social network. Difatti non è questo il caso della Skullbreaker challenge, che può seriamente danneggiare chi la esegue e può rivelarsi davvero estremamente pericolosa. Non a caso i genitori sono in allarme e il colosso cinese sta rimuovendo tutti i video a tema.

Skullbreaker challenge

Non è una sfida social come le altre, la Skullbreaker challenge: è un gioco davvero pericoloso, che può mettere a repentaglio l'incolumità di chi si cimenta con questa strampalata trovata, che sta avendo un certo seguito su TikTok, soprattutto tra i più giovani.

Letteralmente significa "sfida a colui che rompe il cranio": in tanti si stanno cimentando, postando i loro video sul social e questo ha allarmato non poco adulti, genitori e i vertici stessi della community, che sta correndo ai ripari.

Come si esegue la challenge? I tre partecipanti si allineano in orizzontale, ma uno di loro (quello al centro) è ignaro del meccanismo vero del gioco. I due messi lateralmente gli dicono di saltare, ma quando l'ignaro partecipante lo fa loro gli tendono contemporaneamente uno sgambetto. La caduta fa sbattere violentemente schiena e testa a terra, con conseguenti emorragie, perdita di conoscenza e persino convulsioni. Il rischio è di riportare traumi cranici e danni alla colonna vertebrale: nel peggiore dei casi paralisi del soggetto. E tutto, per una manciata di like e visualizzazioni.

La "sfida dello sgambetto", come è stata ribattezzata, ha riscosso molto successo soprattutto in America Latina (Messico, Colombia, Cile e Argentina), coi nomi di "Rompe craneo" oppure "Craneo roto". I ragazzi la eseguono a casa, nei parchi, persino a scuola.

Sono arrivate diverse denunce da parte dei genitori, preoccupati, i quali hanno chiesto la rimozione delle clip, ormai virali. Infatti un portavoce di Tiktok ha fatto sapere:

La sicurezza e il benessere dei nostri utenti è una priorità assoluta. Non consentiamo contenuti che incoraggiano, promuovono o esaltano sfide pericolose, che potrebbero causare lesioni. Rimuoviamo questa tipologia di contenuti e incoraggiamo gli utenti a segnalarci contenuti che ritengono possano violare le linee guida della community.

Autore: Giuseppina Dente

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy