Cesare Cremonini dopo Lucio Dalla per le luminarie di Bologna

06-Nov-2019  
  • cesare cremonini luminarie

Dopo Lucio Dalla tocca a un altro bolognese DOC l'onore di illuminare la loro amatissima città. Le prime luminarie d'autore comparse l'anno scorso recitavano il testo di una delle canzoni più famose del compianto cantautore: "L'anno che verrà". In occasione delle festività di quest'anno, invece, saranno i versi di "Nessuno vuole essere Robin" ad illuminare via d'Azeglio. 

Trenta luminarie saranno montate nel tratto pedonale compreso tra piazza Maggiore e l’incrocio con le vie Farini e de’ Carbonesi.

L'iniziativa nel 2018 aveva riscosso un enorme successo, i bolognesi avevano apprezzato sia la resa scenica delle luminarie che l'omaggio al loro amatissimo e mai dimenticato Lucio Dalla, venuto a mancare nel 2012. E in realtà erano giunti turisti da ogni parte d'Italia, per scattare una foto e condividere un selfie sui social network. 

Per il Natale 2019 il Consorzio dei commercianti di via d’Azeglio, in accordo con il Comune e la Fondazione Sant’Orsola e con il supporto di Live Nation (multinazionale che si occupa di spettacoli dal vivo ed eventi musicali), ha chiesto a Cremonini la possibilità di utilizzare il testo di un suo pezzo. Ed è stato proprio Cesare Cremonini a scegliere "Nessuno vuole essere Robin", brano che racconta quanto, nella società odierna, si voglia a tutti i costi mostrare una versione di sé vincente e perfetta, che invece non può umanamente corrispondere a verità. Come ha spiegato Cremonini stesso, entusiasta, sui suoi social:

Lucio diceva sempre che l’impresa eccezionale è essere normale. In un mondo in cui molti si travestono da supereroi, Bologna resta orgogliosamente una città a misura di Robin, un approdo sicuro per tutti gli essere umani.

Per il cantautore è un bellissimo regalo per i 20 anni di carriera, che festeggerà questa estate con un grandioso tour organizzato da Live Nation Italia. Tra giugno e luglio Cremonini sarà a Lignano, Milano, Padova, Torino, Firenze, Roma, Bari e Imola, per il grande evento di chiusura all'Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari. 

Il 29 novembre???????? uscirà anche il suo nuovo album, “Cremonini 2C2C The Best Of”, che raccoglie proprio la sua ventennale produzione musicale, più 6 brani inediti. Il primo che i suoi fan avranno il piacere di ascoltare si intitola "Al telefono", in uscita il 15 novembre.

Il commento di Cesare Cremonini

Via D’Azeglio è la Bologna che amo. Quella da camminare, da respirare e da attraversare con il ghigno caratteristico dei bolognesi che sanno prendere a sberle la vita di tutti i giorni con la loro proverbiale ironia e quel pizzico di follia che li contraddistingue. Ora che si potranno leggere le rime di una mia canzone tra le luminarie della città dei poeti e dei cantanti, il cuore mi sobbalza di gioia e provo un senso di gratitudine ancora più forte verso la mia amata città. A Bologna ho dato tutto me stesso, fin dai miei esordi da “cinno” che guardava ai grandi nomi della musica con reverenza e ammirazione. Sono stato ricambiato con un affetto paterno, incondizionato, cresciuto e maturato nel tempo. Perché Bologna è una città tanto generosa quanto onesta nei giudizi, che non ti regala niente se non la rispetti. Ringrazio quindi di cuore il Comune, tutti i cittadini che la attraversano e la colorano ogni giorno, i commercianti e i lavoratori che hanno fatto di questa via che appartiene idealmente a Lucio Dalla un posto magico per tutti, non solo per noi bolognesi ma anche per i tantissimi i turisti che la cercano e la visitano ogni giorno.

Autore: Giuseppina Dente

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy