Emma, esce il secondo singolo dell'album Fortuna: Stupida Allegria

02-Dic-2019  
  • stupida allegria emma

Dopo diversi mesi in cui è stata lontana dalle scene per dare la precedenza ad alcuni problemi di salute che le hanno reso impossibile dedicarsi in pieno al lavoro, Emma Marrone è tornata alla musica e ai suoi fan, che non l'hanno lasciata sola un attimo. E il suo ritorno è stato davvero om grande stile, con un nuovo album: Fortuna, che ha debuttato direttamente sul gradino più alto del podio della classifica FIMI dei dischi più venduti in Italia. Dopo il primo singolo estratto, Io sono bella (brano rock scritto da Vasco Rossi e Gaetano Curreri) è la volta del secondo, che sta per essere rilasciato.

Emma marrone in grande forma

Stupida allegria è il secondo singolo del sesto album in studio di Emma Marrone: Fortuna. Il brano è scritto da Franco126 e prodotto da Dardust. Sarà in rotazione radiofonica a partire dal 6 dicembre e presto se ne potrà ammirare il videoclip. Proprio l'artista ha fatto sapere tramite i suoi social che le riprese sono terminate.

Tra i grandi progetti che Emma ha in serbo per i suoi fan c'è anche un tour nei palazzetti, che la terrà impegnata nel 2020. Sono 9 le date confermate. Si comincia il 3 ottobre a Jesolo e poi sarà la volta di Milano (5 ottobre), Roma (10 ottobre), Firenze (13 ottobre), Napoli (16 ottobre), Bari (17 ottobre), Catania (20 ottobre), Bologna (23 ottobre), fino alla chiusura del 24 ottobre a Torino. 

stupida allegria: Testo

Ovunque vada sento il tuo profumo addosso

?quante le volte che ti ho dato per scontato

?e ti ritrovo in ogni ruga del mio volto?

e nel sapore di un ricordo t’ho scordato

?e c’è un uomo per terra, suona una chitarra?

sembra quasi che a lui non importi di nulla?

e delle volte che quasi non ti riconosco?

altre mi sembri quello che ho sempre cercato?

e siamo tutti e due dalla parte del torto?

e abbiamo entrambi il nostro cuore già spezzato?

c’è qualcuno che fischia da qualche finestra

?e colora le strade parlando di te, di te.

E già lo so, già lo so, già lo so?

che tornerò, tornerò

?tutte le volte che andrò via

?ti ho odiato un po’?

ma sei la mia, sei la mia, tu?

sei la mia, sei la mia?

la mia stupida allegria?

quella mia malinconia.

Ti ho odiato un po’? ma sei la mia, sei la mia,

tu ?sei la mia, sei la mia?, la mia stupida allegria?, la mia malinconia.

Comunque vada resti in ogni mio discorso?

quante le volte che ho sbagliato e ti ho incolpato?

per quelle cose per cui io non mi sopporto?

ma di capirti non sono mai stata in grado

?asciugo i pensieri come i panni stesi?

ma perdo il filo se parlo di te, di te.

E già lo so, già lo so, già lo so?

che tornerò, tornerò

?tutte le volte che andrò via?

ti ho odiato un po’?

ma sei la mia, sei la mia, tu?

sei la mia, sei la mia?

la mia stupida allegria?

quella mia malinconia.

Ti ho odiato un po’?

ma sei la mia, sei la mia, tu?

sei la mia, sei la mia

?la mia stupida allegria

?la mia malinconia.

Mi hai regalato lacrime inconsolabili, irrefrenabili?

ed un tappeto di immagini?

ci pensi mai a quanto siamo inaffidabili?

che ci sentiamo instabili, che ci sentiamo fragili.

Già lo so, già lo so

?che tornerò, tornerò

?tutte le volte che andrò via

?ti ho odiato un po’?

ma sei la mia, sei la mia tu?

sei la mia, sei la mia?

la mia stupida allegria?

la mia malinconia.

Ti ho odiato un po’?

ma sei la mia, sei la mia, tu?

sei la mia, sei la mia

?la mia stupida allegria?la mia malinconia

?la mia malinconia.

Autore: Giuseppina Dente

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy