Tutto ciò che abbiamo, nuovo singolo degli Ex-Otago

14-Gen-2020  
  • tutto ciò che abbiamo ex otago

È disponibile da oggi in streaming su tutte le piattaforme digitali e dal 17 gennaio sarà in rotazione radiofonica il nuovo attesissimo brano degli Ex-Otago, Si intitola: Tutto ciò che abbiamo ed è accompagnato da un videoclip che celebra l'amore, l'amore libero, sia dai giudizi che dai preconcetti.

Tutto ciò che abbiamo

Mi son vegliato in piena notte
sulla faccia i tuoi capelli
come facciamo a non far caso
a quanto siamo belli

Il brano racconta la bellezza quotidiana delle relazioni, fatte di piccoli gesti e piccole dimostrazioni capaci però di fare la differenza, soprattutto in un mondo dove si è sempre pronti a puntare il dito e a fare i giudici.

La band genovese per il videoclip, disponibile su Youtube, ha scelto ancora una volta l’attrice e modella Chiara Baschetti (L’Isola di Pietro, I Medici, Ma che bella sorpresa). Il videoclip è stato scritto e diretto proprio dal frontman del gruppo, Maurizio Carucci, il quale ha raccontato:

Tutto ciò che abbiamo ha l’ambizione di raccontare una storia d’amore nella quale tre persone si amano liberamente, indipendentemente dal loro genere e senza nessun tipo di paletto.

Il gruppo, che l'anno scorso ha gareggiato al Festival di Sanremo, è reduce da grandi successi come Solo una canzone, Questa notte e Quando sono con te, certificato disco di platino. Questi e molti altri brani saranno portati nel prossimo concerto, il primo di questo 2020 che si preannuncia ricco di sorprese. Gli Ex-Otago, infatti, saranno live all’RDS Stadium di Genova il 15 febbraio. Con loro sul palco sono attesi anche Coma Cose e Jack Savonaretti. I biglietti dell'evento, vera e propria festa organizzata da Magellano Concerti, sono disponibili su Ticketone (www.ticketone.it) e in tutti i punti vendita autorizzati.

E proprio agli Ex-Otago è dedicato il murales inaugurato da poco a Genova, la loro città, un omaggio realizzato dall'artista leccese Chekos in corso De Stefanis, nel quartiere Marassi (dove i ragazzi sono cresciuti e a cui hanno dedicato anche il titolo di un album) a pochi passi dallo stadio e dal loro studio di registrazione. 

Ti prego puoi guidare tu?
Che sono stanco morto
E poi sei l’unica di cui mi fido
La nostra storia è malinconica
Come una pizza di domenica

Autore: Giuseppina Dente

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy