Call Of Duty: Modern Warfare, data d'uscita e caratteristiche

24-Set-2019  

Il 25 ottobre 2019 tenetevi pronti: arriva il sedicesimo capitolo della serie Call of Duty. Dopo numerosi spin-off ambientati nel passato e nel futuro (tra cui Infinite Warfare, World at War e Black Ops), torna il Call of Duty “contemporaneo” che aspettavamo, intitolato semplicemente “Modern Warfare”, come il primo della sua serie (uscito per Xbox360, PS3 e PC nel 2009).

Per chi non lo conoscesse, Call of Duty (o semplicemente “COD”) è un videogioco sparatutto in prima persona che ha segnato un'intera generazione di giocatori amanti del multiplayer online in tutto il mondo.

Oltre ad una modalità single player con una campagna cinematografica e spettacolare, il gioco vanta una profonda modalità multiplayer, caratterizzata da un gioco veloce e frenetico, da una progressione molto strutturata (che consente di sbloccare armi, potenziamenti e abilità) e da un livello di personalizzazione dei personaggi e delle armi senza uguali. Anche le modalità di gioco online sono tra le più varie e disperate, e si sono adeguate nel corso degli anni seguendo mode e tendenze.

Sparatutto per tutti

Il nuovo Call Of Duty: Modern Warfare vuole essere così un nuovo capitolo che riparte da zero, o meglio, dall’uno. Ma nonostante abbia lo stesso nome del capitolo del 2009, il gioco Activision è un’opera nuova nella trama, nella tecnica e nei contenuti.

Tralasciamo per un attimo i dettagli da “nerd” e vediamo la novità più importante: la capacità di supportare il multiplayer cross-platform. Per chi non masticasse il linguaggio videoludico, “cross-platform” significa poter giocare online con giocatori che possiedono diverse console: proprietari di PC, Microsoft Xbox e Sony Playstation potranno finalmente giocare gli uni contro gli altri, abbattendo ogni confine “di marca” e di piattaforma.
Una novità importante, che annuncia - finalmente - l’inizio di una nuova era multiplayer.

Un COD più REALISTICO

Dal punto di vista del gameplay, Call of Duty rimane ancorato alla sua consolidatissima struttura, ma allo stesso tempo cerca di portare qualcosa di nuovo. Il gioco appare sensibilmente più realistico, con un maggiore rinculo delle armi e una balistica più accurata.

Il comparto grafico è stato arricchito e migliorato: animazioni più accurate, dettagli più precisi, fasi notturne più credibili (con riflessi splendidi) e un sonoro più profondo e dettagliato.

La trama invece ci trasporta nella guerra moderna, con tre personaggi impersonabili durante la storia, ciascuno con un proprio passato e con una propria personalità.

In questi giorni chiunque possieda una Xbox, una PS4 o un PC può provare la BETA multiplayer in anteprima, basta possedere un abbonamento a internet e un abbonamento (nel caso richiesto) per giocare online.

Il Il 25 ottobre non è così lontano, non vediamo l'ora di metterci le mani sopra.

 

Autore: Francesco Neri

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy