SAG Awards: chi ha vinto?

20-Gen-2020  
  • sag awards 2020

I SAG Awards sono i prestigiosi premi del cinema assegnati dalla Screen Actors Guild, il più importante sindacato di attori di Hollywood, non ai film ma agli attori. La manifestazione assume un certo peso e valore soprattutto nell'ottica del percorso che porta al premio per eccellenza, l'Oscar. Manca poco: la cerimonia di premiazione (la numero 92) ci sarà il 9 febbraio e si svolgerà al Dolby Theatre di Los Angeles, California. Così come l'edizione precedente, anche questa non avrà un presentatore ufficiale e verrà trasmessa in diretta negli USA da ABC.

I quattro premi principali dei SAG Awards, quelli per i singoli attori, sono andati agli stessi che avevano vinto gli equivalenti premi ai Golden Globe. Sarà di buon auspicio per gli Oscar, per aggiudicarsi anche quelli? Tra i film, invece, spicca Parasite: riuscirà Bong Joon-ho a portare a casa l'ambitissima statuetta?

SAG Awards

Parasite del sudcoreano Bong Joon-ho ha vinto il premio principale, assegnato al film con il miglior cast: è un premio storico, perché è la prima volta che a vincerlo è un film non in lingua inglese.

Joaquin Phoenix ha vinto il premio per il migliore attore per l'acclamatissimo Joker e Renée Zellweger quello per la migliore attrice per l'intensa interpretazione in Judy. Brad Pitt e Laura Dern sono stati decretati i migliori attore e attrice non protagonista, per C’era una volta… a Hollywood lui e Storia di un matrimonio lei. Tra i premiati anche Robert De Niro, a cui è stato assegnato un meritato premio alla carriera. Ad Avengers: Endgame il premio per le migliori controfigure.

Per quanto riguarda invece la televisione hanno vinto: Sam Rockwell e Michelle Williams per Fosse/Verdon (miniserie), Peter Dinklage per Game of Thrones e Jennifer Aniston per The Morning Show (serie drammatiche), Tony Shalhoub per La fantastica signora Maisel e Phoebe Waller-Bridge per Fleabag (migliori serie comedy). Nei premi complessivi per i cast La fantastica signora Maisel ha vinto tra le comedy, The Crown tra le serie drammatiche e Game of Thrones per le controfigure.

Ora non resta che aspettare il 9 febbraio, per conoscere i vincitori degli Oscar.

Autore: Giuseppina Dente

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy